La negazione organizzata del Covid-19 viaggia via Telegram e social, nelle piazze reali via teppisti estremisti

di Daniele Santi #Covid19 twitter@gaiaitaliacom #Demenze

 

Ho letto da qualche parte che alla fine toccherà fare i conti con la propria personale stupidità, affermazione che potrebbe trovarmi in parte d’accordo se non fosse che la “propria personale stupidità” a volte è veicolo di distruzione delle vite altrui, sulle quali abbiamo la nostra parte di responsabilità, anche se non ci importa.

E’ quindi con relativamente poca sorpresa che vi raccontiamo come la negazione organizzata del Covid-19 passi attraverso i social network e come su Telegram esistano veri e proprio gruppi organizzati con il solo scopo di convincere chi si è già convinto da sé che il Coronavirus non esiste e propagare questo immondo verbo globalmente, permettendo a chi vuole la spallata definitiva alle democrazie occidentali, di riuscire nel suo scopo.

Non si parla solo di Telegram – chat divise per regioni: Veneto (683 membri), Umbria (49 membri), Valle d’Aosta (29 membri), Lombardia (oltre 500 membri) con una capillare distribuzione della chat, una per ogni regione d’Italia, per una inoculazione capillare del veleno, numerosi i gruppi anche su Facebook, dove alcuni gruppi, infatti, sono stati identificati come negazionisti da Rete Italiana Antifascista che annuncia azioni.

Il demenziale panorama è particolarmente variegato: si va dai gruppi organizzati che scattano foto nelle parti vuote degli ospedali per dire che non ci sono ammalati, a coloro che invitano a baciarsi, abbracciarsi e stare vicini in pubblico per dimostrare che il virus non esiste o il gruppo Rinascimento Italia – che si definisce non “un partito, né un movimento politico. E’ un’associazione civica per la protezione dei diritti e delle libertà dei suoi associati. Usiamo la tecnologia per coordinare milioni di voci e far cambiare le leggi” – che alla sezione Covid sostiene che iL Covid-19 è finito con interventi del Prof. Zangrillo e che – forte di più di 12mila like e più di 15mila followers sulla sua pagina Facebook – regala una sezione dedicata all’informazione medica sul Covid-19 dal punto di vista di Rinascimento Italia.

Ciò che succede in Italia è ben poca cosa rispetto a quello che succederà in futuro e non è che lo specchio di una società globale dove un presidente americano sulla negazione del Covid-19 gioca la sua rielezione – viene da piangere –  o dove un’estremismo intruppato, militarizzato e rimbambito da slogan efficaci per menti semplici scende in piazza utilizzando a sproposito la parola libertà e mette a ferro e fuoco le piazze, distrugge le vetrine (quelle dei negozi più alla moda, saccheggiando griffe, mica il mio armadio) rompendo i divieti spinto da dichiarazioni di troppi di coloro che siedono in parlamento,  incoscienti del fatto che aizzare i cani travolgerà anche loro.

Quattro gatti spelacchiati, in confronto ai tanti che hanno scelto la prudenza, che hanno scelto di fidarsi, che hanno avuto amici contagiati alcuni di loro in gravissime condizioni (ci siamo anche noi tra quelli) e che nonostante le decisioni prese nei nuovi DPCM – tardivi, confusi e non efficaci dal punto di vista del contenimento del virus, ma non sono in grado di dire cosa sarei capace di fare io se fossi al posto di chi governa ora, forse farei peggio; quattro gatti spelacchiati sono anche quei presunti scienziati che i soliti schermi, sempre loro, sempre gli stessi, quelli che devono far finta di essere contro, presentano e ai quali danno spazio nonostante ciò che dicono cozzi contro le dichiarazioni della scienza ufficiale che spacciano come asservita. Figliocci di Trump.

E’ un momento complicatissimo che sta distruggendo ciò che rimane di una società bombardata da decenni via etere da televisioni e giornalisti prezzolati che hanno raccontato una realtà che non c’era per portare la società verso quella società che vendevano come reale e oggi, di fronte al caos sociale del quale anche loro responsabili, si difendono raccontando che ciò che loro vendono è vero. In ballo c’è molto di più della salute pubblica (che pure è un bene assoluto) c’è il sovvertimento continuo della realtà seminando dubbi senza dare notizie certe. Un’operazione diabolica.

 

(31 ottobre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 




Share and Enjoy !

0Shares
0 0
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: